Dopo il Buondì Motta farà un nuovo spot shock sul panettone?

Il Buondì Motta ha scatenato il putiferio. Tutta colpa, o merito, di una serie di spot “catastrofici”. Con personaggi ormai diventati celebri come la bambina decisamente poco simpatica, la madre e il padre. Colpiti da un asteroide.

La campagna, dicevamo, ha scatenato un vero e proprio pandemonio mediatico. Tra associazioni consumatori e genitoriali inviperite e schiere di commentatori da social in visibilio e qualche osservatore più neutrale.

Noi di BiMag abbiamo detto la nostra: al netto di quello che si può pensare, la pubblicità ha perfettamente centrato il bersaglio. Promuovere il brand che fa capo al gruppo Bauli e farlo tornare sulla bocca di tutti. Poi, certo, vedremo se la visibilità si tradurrà in maggiori ricavi.

 

 

IL TERZO E ULTIMO SPOT DEL BUONDÌ MOTTA 

Il buondì gigante

Il buondì gigante

Quello appena visto qui sopra è il terzo e ultimo episodio. Dopo aver visto “eliminare” la madre e il padre, questa volta la bambina vede la scomparsa di un povero postino.

Schiacciato non più da un asteroide ma da un Buondì gigante.

Ci auguriamo che l’associazione di categoria dei postini non la prenda male, ma anche questo spot è pensato davvero in maniera raffinata.

L’agenzia creativa che sta dietro a tutto questo è il colosso Saatchi & Saatchi Italy. Sono stati loro a caricare per primi sulla pagina Facebook il nuovo spot.

 

 

DOPO IL BUONDÌ TOCCA ORA AL PANETTONE?

Nel post su Facebook con cui i creativi di Saatchi & Saatchi Italy hanno lanciato l’ultimo spot della famosa merendina c’è un dettaglio da non farsi sfuggire. Il testo recita così: «The Buondì Motta saga has come to an end.
But don’t panic! Panettone Motta is coming».

Insomma, un chiaro ed esplicito avvertimento. Questo era l’inizio, ora che ci si avvicina al Natale allacciamo le cinture e prepariamoci.

Ci aspetta, magari, un’invasione di panettoni giganti. Oppure dei supereroi che si nutrono solo di uvetta. Non vediamo l’ora di…vedere!

@BusinessPmi

 

 

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.