Galbani ai millennial: provate lo smartphone al cartoccio

Galbani ha a cuore la tavola degli italiani. Ma anche i giovani. Il 51% di loro mentre mangia, in famiglia, guarda lo smartphone. Oltre  Per insieme a Ogilvy e alla divisione Ogilvy Change, che si occupa di analisi del comportamento, ha analizzato il fenomeno. E identificato la soluzione.

La soluzione è semplice. Come in una ricetta culinaria, basta avvolgere il dispositivo nella carta stagnola e metterlo in teglia. Avvolto nell’alluminio, uno smartphone non prende. Non si può quindi ricevere chiamate. Oppure mandare uno di quegli infiniti messaggi vocali su Whatsapp con cui i giovani (ma non solo) comunicano.

 

GALBANI CONSIGLIA LO SMARTPHONE IN ALLUMINIO 

Attraverso una semplice videoricetta, Galbani insegna così i pochi passaggi per riportare l’attenzione dei millennial sul piatto. E anche sulle persone che siedono con loro a tavola e che hanno accanto. Nella tradizione del nostro Paese, il momento del pasto in famiglia o tra amici occupa un posto davvero privilegiato.

Se per altri popoli il momento del pasto è una semplice necessità fisiologica, per gli italiani è qualcosa di più profondo. Mangiare insieme vuol dire condivisione, comunicazione e interazione. Un buon piatto di solito si accompagna a momenti di piacere e rilassatezza. Ma non solo: a tavola una famiglia affronta anche argomenti e discussioni serie.

 

GALBANI TRATTA CON ABILE LEGGEREZZA UN PROBLEMA SOCIALE

Smartphone al cartoccio: la ricetta Galbani per riportare i millennial al vero senso della tavola

Smartphone al cartoccio: la ricetta Galbani per riportare i millennial al vero senso della tavola

Ecco perché lo smartphone, oggetto prodigioso che ha cambiato in meglio le nostre vite, sotto questo aspetto rischia di essere negativo. Vedere adolescenti chini sul piccolo schermo tenuto con una mano mentre con l’altra si portano il cibo alla bocca è uno spettacolo poco edificante.  

Lo spot Galbani centra così in maniera ironica ma graffiante un problema “sociale”, nel senso più pieno del termine. Non è essere reazionari o bacchettoni: mangiare a tavola con uno smartphone in mano, specie se in famiglia, rende un millennial molto meno abile ad affrontare il mondo che c’è oltre lo schermo touch del suo dispositivo.

Ed è davvero un paradosso che nell’epoca digitale ci attanaglia sempre di più: abbiamo mezzi e strumenti così potenti da poter fare una videochiamata da una parte all’altra del pianeta, ma poi non riusciamo più a parlare tranquillamente a tavola. Il progresso ha molti lati luminosi, e alcuni un po’ più oscuri. Anche uno spot può aiutare a illuminarci.

@BusinessPmi

CONTINUA A LEGGERE QUESTO ARTICOLO  >

Pagine: 12

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.