La Mano di Gio Ponti riscoperta da Richard Ginori

richiaLa mano è quanto di più semplice vi sia. Ed è anche nella semplicità che, molto spesso, si nasconde la bellezza. Modello essenziale, astratto, “la Mano” fu resa dall’architetto e designer Gio Ponti per Richard Ginori in un oggetto di design senza tempo.

In occasione dello scorso Salone del Mobile, BiMag è rimasto colpita da questi oggetti in porcellana nello stand Richard Ginori. Manifattura artistica di porcellane dal 1735, l’azienda è uno degli storici marchi del settore nel nostro Paese e non solo.

 

LA MANO DI GIO PONTI NELLA SUA NUOVA VERSIONE

Una delle versioni de La Mano Richard Ginori

Una delle versioni de La Mano Richard Ginori

Allo stand ci raccontano: «Richard Ginori riedita Le Mani realizzate dall’architetto Ponti. Ricerca, stile e interpretazione sono codificate in pezzi unici a edizione limitata».

Richard Ginori propone quattro iconiche versioni: La Mano Fiorata. Magia e simbolo. La Mano Fiorata, decorata con fiori modellati e applicati a mano con tocchi in oro; e la Mano Fiorata interamente dipinta in oro zecchino, decorata con fiori applicati fatti a mano in porcellana bianca.

C’è poi anche Trionfo Italiano. A proposito di quest’ultima versione ci spiegano: «Ispirata al decoro pontiano della Mano della Fattuchiera, è decorata in oro zecchino con soggetti che rievocano il mondo della magia e della cartomanzia.

 

 

LA CAPSULE COLLECTION “SPERANZA”

La teiera della capsule collection Speranza. Non solo la Mano

La teiera della capsule collection Speranza

Ma nello stand Richard Ginori non c’era solo la mano di Gio Ponti. L’occhio di BiMag è caduto su una capsule collection disegnata da Akira Minagawa, “Speranza“. Di questo servizio raffinato da thè ci dicono: «È un’esclusiva e sentimentale collezione disegnata dal famoso designer giapponese su forma Antico Doccia, icona della manifattura in uso dal 1745».

Pace, fede, amore e vita sono il carattere e l’anima della collezione di questi oggetti da tavolo. Diversi i decori: Germoglio, Speranza e Oliva. «Elementi naturali in un’interpretazione poetica sono il manifesto sentimentale di ricerca e sogno, di una rigenerazione universale».

I disegni raccontano un immaginario essenziale espresso e codificato in un’inimitabile abilità di lavorazione a mano dei decori». Espressione di artigianalità, passione e made in Italy. I segni distintivi di Richard Ginori.

@BusinessPmi

 

CONTINUA A LEGGERE QUESTO ARTICOLO  >

Pagine: 12

Bimag QUOTES

1 / 20
2 / 20
3 / 20
4 / 20
5 / 20
6 / 20
7 / 20
8 / 20
9 / 20
10 / 20
11 / 20
12 / 20
13 / 20
14 / 20
15 / 20
16 / 20
17 / 20
18 / 20
19 / 20
20 / 20

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.