La polizia neozelandese ha fatto lo spot più bello per l’arruolamento

Alla polizia neozelandese non si può certo dire che manchi di fantasia e simpatia. Di solito, nel resto del mondo, le campagne per il reclutamento sono fatte in modi statici e formali. In Nuova Zelanda no. Hanno pensato di rendere l’invito a entrare nel corpo delle forze dell’ordine un messaggio accattivante e insieme divertente.

Uno spot che sembra un film d’azione o una serie televisiva. Interpretato in carne e ossa da decine di agenti. Intenti a svolgere i più disparati e spettacolari compiti. Dall’aiutare un anziano ad attraversare la strada fino a sfondare la porta di un capannone sospetto.

 

IL VIDEO DELLA POLIZIA NEOZELANDESE È UN PICCOLO FILM

Uno dei momenti più esilaranti dello spot della polizia neozelandese

Uno dei momenti più esilaranti dello spot della polizia neozelandese

Oltre 70 agenti hanno preso parte a questo video spettacolare. Che, come potete facilmente immaginare, ha richiesto un lavoro d’ideazione, preparazione e realizzazione davvero notevole.

I titoli di coda alla fine dello spot sono lunghi (quasi) come quelli di un cortometraggio, nonostante il video duri neanche tre minuti.

Segno che per realizzare immagini anche spettacolari come l’azione in elicottero o le riprese subacquee servano professionalità esperte.

È ancora presto per dire se con questo spot la polizia neozelandese ha ottenuto più domande che in passato. Ma l’iniziativa è già di per sé oggetto di lode e, da parte nostra che ci occupiamo più nel dettaglio di queste cose, anche di analisi.

 

UNA POSSIBILE LEZIONE PER CHI FA IMPRESA

Come facciamo sempre qui su BiMag parlando di spot e campagne che vanno oltre il mondo dell’impresa, cerchiamo di ricavare qualche spunto utile.

Il video della polizia neozelandese è un ottimo esempio di come anche chi ha un’immagine seria, autorevole e per certi versi ‘autoritaria’ possa comunque rendersi simpatico e attraente. Il patto, però, è di farlo bene altrimenti il rischio di cadere nel ridicolo è dietro l’angolo.

La polizia della Nuova Zelanda non ha poi voluto fare il video per il gusto di farlo. Ma avendo in testa un chiaro obiettivo: reclutare più persone. Ecco, anche questo non va mai dimenticato. Spot, pubblicità, marketing etc sono sempre attività propedeutiche a vendere i propri prodotti o servizi. Altrimenti 

CONTINUA A LEGGERE QUESTO ARTICOLO  >

Pagine: 12

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.