Rincari 2017: su i prezzi di luce, gas, autostrade e Rc auto

Rincari 2017: anno nuovo, spese maggiori. L’autorità italiana per l’energia (AEEGSI) ha infatti comunicato che col 2017 arriveranno una serie di aumenti che innalzeranno la spesa di imprese e famiglie. Innanzitutto, le famigerate bollette della luce e del gas da gennaio saliranno rispettivamente dello 0,9% e del 4,7%.

Sul prezzo dell’energia elettrica pesa l’atteso aumento della componente a copertura dei costi di acquisto sul mercato italiano all’ingrosso, mentre la variazione nel costo del gas è sostanzialmente legata alla crescita della componente “materia prima”. Ovvero, all’aumento delle quotazioni del gas attese nei mercati all’ingrosso nel prossimo trimestre.

 

RINCARI 2017 ANCHE PER RC AUTO E PEDAGGI AUTOSTRADALI
Tra i rincari del 2017 anche la bolletta di luce e gas

Tra i rincari 2017 anche la bolletta di luce e gas

Saper leggere la bolletta – come spiega il video qui sopra – sarà quindi ancora più importante. Ma le “brutte” notizie per gli italiani non finiscono qui: assicurare la propria automobile, nel 2017, costerà in media 10 euro di più. I premi assicurativi sono stati fermi per quattro anni, ma è ora previsto un aumento pari allo 0,6%.

Per chi viaggia in autostrada, l’aumento medio delle tariffe in questo 2017 sarà pari all’0,77%. In media, si spenderanno circa 35 euro in più a testa. Ma per chi tutti i giorni utilizza l’autostrada la cifra sarà inevitabilmente superiore. E a pagare il prezzo più alto, è il caso di dirlo, saranno gli automobilisti che transiteranno sulle tratte in Piemonte e Lombardia.

 

CODACONS: SPESA ALIMENTARE NEL 2017 AUMENTA DI 193 EURO

Non finisce qui: quest’anno si assisterà anche alla ripresa dei prezzi al dettaglio, rimasti sostanzialmente fermi nel corso dell’intero 2016. Secondo il Codacons, la crescita dei listini determinerà, esclusi gli alimentari, una spesa maggiore pari a 302 euro a famiglia.

Per la spesa alimentare occorrerà mettere in conto 193 euro in più. Aumento che avrà ripercussioni anche nel settore della ristorazione, dove in media si prevede un rincaro di 28 euro. Almeno una buona notizia finale: il canone Rai costerà meno. Da 100 euro, l’imposta scenderà infatti a 90.

@BusinessPmi

CONTINUA A LEGGERE QUESTO ARTICOLO  >

Pagine: 12

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.