Cultura campione di business: quasi mezzo milione di visite per Van Gogh a Vicenza

Van Gogh, tra il grano e il cielo_vicenza_basilica_palladiana

Ha chiuso in questi giorni con un afflusso record, più di 446 mila visitatori Van Gogh, tra il grano e il cielo, mostra evento sull’artista olandese organizzata da Marco Goldin, che ha portato Vicenza al pari delle grandi metropoli. La mostra su Van Gogh, inaugurata il 7 ottobre 2017 e chiusa l’8 aprile scorso, ha avuto un afflusso di visitatori al pari delle grandi mostre organizzate non solo in Italia, ma in tutto il mondo, segno che si può fare business anche con la cultura. 

VICENZA NELLE CLASSIFICHE MONDIALI DELLE MOSTRE PIÙ VISITATE
Van Gogh, tra il grano e il cielo

La locandina della mostra

La relazione di Linea d’Ombra, la società di Marco Goldin che ha organizzato la mostra, parla chiaro.  I numeri di Van Gogh, tra il grano e il cielo sono incredibili: 446.218 visitatori per i sei mesi di apertura. La media giornaliera è di  2.438 biglietti venduti, ma ci sono state giornate con numeri stratosferici. In generale, come accade per la maggior parte delle esibizioni, l’ultimo mese è stato un crescendo di accessi, con il picco più alto fissato proprio il 7 aprile, ultimo giorno di apertura, in cui, grazie anche all’apertura notturna (c’è che si è protratta fino alle 3 della notte.) Con questa mostra Vicenza si avvicina quindi alle grandi metropoli mondiali. L’esibizione organizzata da Linea d’Ombra se fosse considerata tra le mostre del 2017 sarebbe al nono posto tra quelle più visitate, davanti alla mostra su Cezanne del museo d’Orsay a Parigi. 

 

VAN GOGH UN TRAINO ANCHE PER IL TURISMO SU VICENZA  

Il successo di Van Gogh, tra il grano e il cielo dimostra che un mostra d’arte di successo può diventare il traino per il turismo e per la valorizzazione del territorio. Nei mesi dell’esposizione Vicenza ha visto crescere del 110% i visitatori presenti. La mostra ha attirato infatti turisti da tutte le regioni d’Italia, e i week end di tutto esaurito sono stati la normalità tra ottobre e aprile. L’arte, se mostrata e raccontata nella maniera giusta può ancora essere un business fruttuoso, sia per chi se ne occupa, che per la città e il territorio che la ospita. Per Vicenza Van Gogh, tra il grano e il cielo ha significato un giro d’affari quantificabile intorno ai 25 milioni di euro, e non è certamente cosa da poco. 

@ludabis

 

CONTINUA A LEGGERE QUESTO ARTICOLO  >

Pagine: 12

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.