Versace segue Gucci: la pelliccia va in soffitta. Svolta fur free nella moda

versace-pelliccia-fur-free-moda-fashion

Pelliccia addio. Donatella Versace annuncia la svolta fur free della maison della Medusa (dopo anni di proteste e polemiche da parte dei gruppi animalisti).

 

VERSACE DICE ADDIO ALLA PELLICCIA

Versace segue Gucci: la pelliccia va in soffita. Svolta fur free nella moda

Svolta fur free nella moda

Qualche mese fa è stata la volta di Gucci che ha definite le pellicce antiquate, superate e démodé. Adesso anche Versace rimette la pelliccia nell’armadio. In un’intervista al magazine online The economist 1843 l’erede dell’impero Versace dichiara di non voler più utilizzare pellicce vere per i suoi capi di abbigliamento. «Fur? I am out of that. I don’t want to kill animals to make fashion. It doesn’t feel right. Pelliccia? Basta. Non voglio più uccidere animali per fare moda. Non mi sembra giusto».

 

LA PELLICIA È DEMODÈ

La pelliccia è sempre stata uno dei tratti distintivi del dna della maison della Medusa: Versace ha presentato cappotti di visone e volpe anche durante le recenti sfilate della collezione autunno/inverno 2018-2019. Al momento, dunque, non viene specificato quando avverrà la svolta fur free (anche se sul sito ufficiale della maison le pellicce sembrerebbero essere scomparse).

 

 

SVOLTA FUR FREE NELLA MODA

Versace non è il primo brand italiano a rimettere le pellicce nell’armadio: già Gucci, Elisabetta Franchi e Armani hanno optato per una scelta fur free per le loro collezioni. A livello internazionale anche Calvin Klein, Hugo Boss, Ralph Lauren, Tom Ford, Jimmy Choo, Givenchy e Michael Kors sono già sull’onda delle pellicce sintetiche e dell’ecopelle.

@82valentinas

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.