10 errori della raccolta differenziata. Sì scontrini nell’indifferenziato

raccolta-differenziata-carta-cartone-comieco

La raccolta differenziata si conferma uno dei più importanti indicatori di senso civico: secondo l’86% degli italiani rappresenta una delle pratiche più semplici e immediate per contribuire al benessere della collettività, non soltanto un modo per smaltire i rifiuti.

Secondo i dati del rapporto Ipsos, otto milanesi su dieci dichiarano che fare bene la raccolta differenziata sia un gesto di senso civico. Dal porta a porta con i rifiuti separati dai cittadini alle campane colorate, diverse da Comune a Comune: a che punto siamo in Italia in fatto di raccolta differenziata? BiMag lo ha chiesto a Carlo Montalbetti, direttore generale di Comieco (consorzio nazionale recupero e riciclo di imballaggi a base cellulosica).

 

Carlo Montalbetti, nel comparto carta e cartone quanto sfugge ancora in Italia alla raccolta differenziata?

Carlo Montalbetti, direttore generale Comieco

«Nel 2016 i cittadini milanesi si sono impegnati molto nella raccolta differenziata di carta e cartone: raggiungendo i 60 chilogrammi pro capite, hanno superato di gran lunga la media nazionale di raccolta di 51,5 chilogrammi per abitante. Solo nel 2016 in Italia sono state raccolte oltre tre milioni di tonnellate di carta e cartone: al Sud si è registrata una crescita del +10%, il doppio rispetto alla crescita del 2015. Nonostante questi risultati, però, c’è ancora tanto da fare, soprattutto nell’Italia meridionale. Se, infatti, si differenziassero correttamente tutta la carta e il cartone intercettabili, potremmo arrivare a recuperare oltre 600mila tonnellate di materiali cellulosici, che ancora finiscono nell’indifferenziato».

 
Per l’88% dei milanesi fare la differenziata è un gesto di senso civico. Quali i vantaggi concreti per la comunità?

CONTINUA A LEGGERE QUESTO ARTICOLO  >

Pagine: 123

Bimag QUOTES

1 / 20
2 / 20
3 / 20
4 / 20
5 / 20
6 / 20
7 / 20
8 / 20
9 / 20
10 / 20
11 / 20
12 / 20
13 / 20
14 / 20
15 / 20
16 / 20
17 / 20
18 / 20
19 / 20
20 / 20

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.