100 anni fa Marghera, oggi H-Farm: la laguna rinasce con l’innovazione

H-Farm-Venezia-Roncade

Li separano 30 chilometri e 100 anni di storia: da una parte l’economia della conoscenza rappresentata da H-Farm con sede a Roncade, dall’altra l’industria pesante simboleggiata da Porto Marghera.

Il 23 luglio 1917 la firma per la costruzione di Porto Marghera (Elisabetta Tiveron)

Il 23 luglio 1917 la firma per la costruzione di Porto Marghera (Elisabetta Tiveron)

Era il 23 luglio 1917 quando il presidente del Consiglio Paolo Boselli, il sindaco di Venezia Filippo Grimani e il presidente della Sade Giuseppe Volpi firmarono la convenzione per la costruzione di Porto Marghera, dando il via libera allo sviluppo di una delle più grandi aree industriali costiere d’Europa.

Del polo veneziano non restano più neppure le due torri della Vinyls, la fabbrica di pvc la cui produzione è cessata nel 2013. C’è tuttavia un altro presente, solare. L’economia della laguna di Venezia sta rinascendo grazie anche all’innovazione e alla formazione: a Ca’ Tron, immersa tra i campi coltivati a vite e soia, dal 2005 opera H-Farm (l’“azienda umana”, “H” sta per “human”), il primo venture incubator al mondo. È qui che si lavora per lo sviluppo dei processi digitali, si investe in startup e si fa formazione, dall’asilo all’università.

 

DONADON: FORMARE I GIOVANI PER FAR CRESCERE L’ITALIA

Riccardo Donadon, fondatore, presidente e CEO di H-Farm

Riccardo Donadon, fondatore, presidente e CEO di H-Farm

«Il ritmo del cambiamento in atto aumenterà vorticosamente nei prossimi anni: muterà il mondo delle imprese, del lavoro e dell’istruzione. Dobbiamo essere pronti per affrontare la sfida», racconta a BiMag Riccardo Donadon, fondatore, presidente e CEO di H-Farm.

Padre di tre figli, classe 1967, il manager trevigiano guarda lontano: «Abbiamo la responsabilità di fare in modo che tutti, in particolare i giovani, abbiano gli strumenti e le conoscenze per affrontare questa sfida: è nostro dovere aiutare il Paese a cogliere le nuove opportunità».

CONTINUA A LEGGERE QUESTO ARTICOLO  >

Pagine: 123

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.