Il pc da lavoro suona come un’orchestra. Miracolo dell’alta fedeltà

musica-speaker-pc-lavoro

Alta fedeltà anche davanti al pc, al lavoro (così come a casa oppure in auto durante il tragitto casa-lavoro). A raccontarlo è Roberta Ricci e, titolare della Electronic Melody, azienda attiva a Trecastelli nella Marche e che affonda le radici nella Ciare.

Era il 1947 quando il nonno Dino Giannini fondò lo storico storico dedicato alla costruzione di altoparlanti. Dopo la messa in liquidazione e il fallimento, Ciare è rinata grazie a Roberta per continuare la tradizione familiare di altoparlanti Made in Italy.

 

Roberta Ricci, cosa l’ha spinta a riprendere le fila di Ciare?

Dino Giannini, fondatore dello storico marchio Ciare

Dino Giannini, fondatore dello storico marchio Ciare

«Per decenni, grazie all’opera di mio nonno, gli altoparlanti sviluppati e costruiti in Italia sono stati un punto di riferimento per tutto il mercato mondiale. Con la fine di quell’esperienza, ho deciso che quel patrimonio di conoscenze e saperi non poteva andare perduto e grazie all’aiuto di collaboratori e soci abbiamo intrapreso l’avventura di Electronic Melody con lo sguardo rivolto al futuro ma le radici ben piantate in un passato glorioso».

 

Quali sono i consigli per la progettazione di un buon impianto audio domestico?

Roberta Ricci, titolare della Electronic Melody, produttore di altoparlanti ad alta fedeltà

Roberta Ricci, titolare di Electronic Melody, nipote di Dino Giannini

«Negli ultimi anni c’è stato un notevole aumento di interesse nel mercato dell’home hi fi. Dopo le “miniaturizzazioni” (anche in termini qualitativi) dell’MP3 e degli altoparlantini bluetooth sono sempre più numerosi gli appassionati che sentono l’esigenza di un’esperienza di ascolto di elevata qualità. Ovviamente, a seconda dei budget ci sono diversi step che vanno dalle poche centinaia di euro per un impianto completo alle svariate migliaia di euro per ogni singolo componente dell’impianto. Chiunque abbia nozioni base di falegnameria può costruirsi le proprie casse sfruttando anche alcuni software di progettazione gratuiti che danno la possibilità di avere una simulazione ottimale del proprio impianto. A quel punto basta un po’ di legno e di manualità per avere un impianto di qualità assolutamente superiore con tutti gli elementi integrati presenti nel mercato. Anche qui, grazie alla varietà della gamma, è possibile una grande flessibilità che va dalle casse per PC di dimensioni limitate ai diffusori da pavimento per elettroniche importanti».

CONTINUA A LEGGERE QUESTO ARTICOLO  >

Pagine: 12

Bimag QUOTES

1 / 20
2 / 20
3 / 20
4 / 20
5 / 20
6 / 20
7 / 20
8 / 20
9 / 20
10 / 20
11 / 20
12 / 20
13 / 20
14 / 20
15 / 20
16 / 20
17 / 20
18 / 20
19 / 20
20 / 20

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.