Annuncio di lavoro in veneto. Requisito? Conoscenza del dialetto

annuncio-lavoro-dialetto-veneto-marcon-Roberto-Agirmo-Brokers-vacanza

Il dialetto per trovare lavoro: succede a Marcon, comune di quasi 17,5 mila abitanti della città metropolitana di Venezia.

 

ANNUNCIO DI LAVORO IN VENETO

Roberto Agirmo, titolare della Brokers della vacanza srl (un network di agenti di viaggio indipendenti) pubblica su Subito.it un annuncio di lavoro per la ricerca di un operatore commerciale. Fin qui nulla di strano, se non per la lingua dell’annuncio e i requisti richiesti dall’offerta di lavoro.

 

 

REQUISITI: CONOSCENZA DEL DIALETTO VENETO
Annuncio di lavoro in veneto. Requisito? Conoscenza del dialetto

Annuncio di lavoro in veneto. Requisito? Conoscenza del dialetto

L’annuncio è stato redatto sia in italiano che in dialetto veneto. «A se xe en thèrca dhe comarthiài anca co pì mandài, Part/Time-Full Time, areài veneti, setor Incentive Travel / Publithedhà / Pormothiòn. Apontamìnti pre-fhisài co Telemarketing – Porvidhiòn tanto eevàe e/o fhìso àgni mèxe, dhaspuò dhe on parìodho dhe pruova. Endespensàvie bi-enguismo: Veneto, Tagiàn e/o Anglèxo e/o Todhesco e/o Fharnthèxo» recita la versione in dialetto.

Per coloro a cui il testo non appare di immediata comprensione, questa la versione in italiano dell’annuncio: «Ricerchiamo commerciali, anche con più mandati, part time-full time, area Veneto, settore Incentive Travel/ Pubblicità Promozionale. Appuntamenti pre-fissati previo telemarketing. Provvigioni molto elevate e/o fisso mensile, dopo periodo di prova. Indispensabile bilinguismo: veneto, italiano e/o inglese e/o tedesco e/o francese. Precedenza a candidati di minoranza nazionale veneta/legge regionale 28/2016».

 

TROVATA PUBBLICITARIA O PROVOCAZIONE?
Annuncio di lavoro in veneto. Requisito? Conoscenza del dialetto

L’annuncio di lavoro in dialetto è di Roberto Agirmo, titolare della Brokers della vacanza srl

L’annuncio non lascia niente per scontato: è richiesta la conoscenza indispensabile del dialetto veneto (a cui si può affiancare anche la conoscenza di italiano, inglese, tedesco o francese) e del possesso di diploma della scuola superiore. Inoltre, viene data priorità agli aspiranti iscritti all’albo della minoranza nazionale veneta, riconosciuta lo scorso anno da una legge regionale (che riconosce i veneti come una minoranza nazionale, alla stregua dei tirolesi dell’Alto Adige).

Il titolare Agirmo, difatti, è membro direttivo nazionale di Indipendenza noi Veneto con Zaia, oltre a essere anche un portavoce del gruppo venetista Aggregazione Veneta. C’è chi parla di una trovata pubblicitaria. Chi grida alla evidente provocazione. Scelta di marketing o meno, l’offerta di lavoro (che prevede una retribuzione di 2mila euro lordi al mese) sta facendo parlare di sé: veneti e non.

@82valentinas

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.