Azienda sostenibile, sì o no? Ora lo dicono gli algoritmi di QCumber

aziende-sostenibili-lo-certificano-gli-algoritmi-

Azienda sostenibile, sì o no? Ora lo dicono gli algoritmi. A Desenzano, nel Bresciano, la startup QCumber ha dato vita a una piattaforma in grado di misurare la sostenibilità delle imprese. Quella stessa sostenibilità che – a partire da quest’anno, come stabilito da una direttiva europea del 2014 – dovrà essere illustrata obbligatoriamente nei bilanci delle grandi aziende.

BiMag ne parla con il CEO di QCumber, Giuseppe Magro, presidente della sezione italiana di IAIA, l’Associazione internazionale di impatto ambientale, e collaboratore del dipartimento di ingegneria industriale dell’università di Bologna.

 

Giuseppe Magro, qual è la novità per le imprese in materia di sostenibilità?

Giuseppe Magro, CEO della startup QCumber

Giuseppe Magro, CEO della startup QCumber

«Mentre fino a qualche anno fa l’impegno di un’organizzazione nei confronti del proprio contesto ambientale e sociale era una scelta “nice to have”, oggi la reputazione e la credibilità di un’impresa rispetto al tema della sostenibilità ambientale, economica e sociale è diventato un “must have”, difficilmente colmabile con campagne di marketing e dichiarazioni di intenti. Oggi le persone vogliono vedere fatti, toccare con mano e poter verificare la consistenza delle dichiarazioni di chiunque: è una rivoluzione di paradigma di cui dovremo tenere conto nelle scelte di posizionamento sul mercato. Come evidenziato da un recente rapporto dell’MIT (in cui emerge il livello di attenzione da parte degli investitori rispetto alle sustainability performances), la sostenibilità è diventata un asset da perseguire e tutelare in quanto connessa al valore stesso dell’impresa».

 

Quali informazioni dovranno essere contenute nei bilanci di un’azienda sostenibile?

«Le informazioni che riguardano il personale, l’ambiente e il rispetto dei diritti umani: saranno queste a costituire la base dei bilanci di sostenibilità con cui un’impresa potrà esprimere il proprio valore nei confronti degli stakeholder».

 

Quando un’azienda si può definire sostenibile?

Azienda sostenibile? La credibilità del fare impresa è diventata un must have

La reputazione di un’impresa in tema di sostenibilità ambientale, economica e sociale è diventata un must have

«Un’azienda diventa sostenibile quando è in grado di adottare e mantenere una strategia capace di integrare i propri obiettivi di crescita con quelli dei propri stakeholder. Dove, con stakeholder, intendiamo l’insieme completo dei soggetti in grado di influenzare il suo comportamento e rendimento e sui quali l’impresa, a sua volta, influisce direttamente e indirettamente con il proprio operato. Sotto questo aspetto investitori, istituzioni, cittadini, banche, assicurazioni e cittadini sono stakeholder, così come lo sono le risorse ambientali ed eco-sistemiche con cui l’impresa interagisce, generando valore ed esternalità per la collettività».

CONTINUA A LEGGERE QUESTO ARTICOLO  >

Pagine: 12

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.