Cercare un lavoro non significa pregare un’azienda per essere assunti

lavoro-apprezzamento-professionale-risorse-umane

Apprezzamento professionale, quasi un ossimoro. In Italia (sempre più spesso) la professionalità sembra diventata una merce quasi rara. Allora per tanti giovani scatta il piano B: partire per l’estero in cerca di un lavoro, di nuove opportunità, di quella valorizzazione del proprio percorso professionale che in Italia, purtroppo, a volte manca.

 

DA TRENTO AD AMSTERDAM PER LAVORO

Cercare un lavoro non significa pregare un’azienda per essere assunti

Cercare un lavoro non significa pregare un’azienda per essere assunti

«Cercare un lavoro non significa pregare un’azienda per essere assunti ma è piuttosto l’azienda che, se ti ritiene interessante, fa di tutto per averti».

È il messaggio lanciato dalle pagine del Corriere del Trentino da Anna Larentis, 35 anni, originaria di Trento. La sua storia è simile a quella di tanti giovani cervelli in fuga. Da un anno e mezzo, la giovane trentina vive e lavora ad Amsterdam come business development project manager per l’Europa di Taylor Guitars (azienda americana con circa mille dipendenti nel mondo che produce chitarre di alta gamma).

 

APPREZZAMENTO PROFESSIONALE: OSSIMORO?

Cercare un lavoro non significa pregare un’azienda per essere assunti

Apprezzamento professionale: spesso è quasi un ossimoro

«Mi sono ritrovata prima insoddisfatta e annoiata del mio lavoro e poi, una volta licenziata (posto fisso, paga decente per gli standard italiani) sono rimasta senza lavoro per nove mesi. Avevo un affitto da pagare, una macchina e le classiche spese di tutti» racconta la manager al Corriere del Trentino.

Decine e decine di curricula inviati, solo quattro o cinque i colloqui sostenuti in otto mesi con nessun feedback. Da qui la decisione di iniziare una nuova avventura all’estero. Nel novembre 2015 parte per Amsterdam, dove ha sede il centro di distribuzione europeo della Taylor Guitars.

CONTINUA A LEGGERE QUESTO ARTICOLO  >

Pagine: 12

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.