Cloudian si veste di rosa e sceglie l’Italia per offrire un file storage senza limiti

 

Quindi è un successo questo, anche se l’Italia perde una delle sue eccellenze?
«L’Italia non perde niente, anzi. Primo perché noi continuiamo a rimanere e operare nel nostro Paese. Secondo, perché la nostra società per vent’anni ha cercato di offrire innovazione nel mercato dell’IT, partendo dalla consapevolezza che il nostro territorio è un’area complessa quando si parla di adozione di nuovi sistemi tecnologici. Nonostante questo, ci sono stati nell’arco degli anni, ottimi esempi lungimiranti che hanno saputo vedere i vantaggi del nostro servizio. Nonostante questo, però, la necessità, ormai, era quella di garantire un futuro, una visione e delle possibilità a tutti i giovani che da anni lavorano con me. Grazie a Claudian, questo è stato possibile e ora non solo ci stiamo espandendo in Italia, ma nelle ultime settimane abbiamo assunto già tre nuove persone e prevediamo di assumerne molte altre. Inoltre l’approccio di questa società californiana è estremamente simile a quello che era il nostro e questo ci fa pensare che in realtà non sia cambiato nulla nel nostro modo di interagire con il mercato e di lavorare».

 

Qual è la vostra offerta oggi?
«Negli ultimi mesi abbiamo collaborato alla realizzazione del controller Nas Cloudian Hyperfile che rende disponibili file services di livello enterprise su Cloudian hyperstore. Questa soluzione comprende, infatti, tutte le funzionalità Nas essenziali per le applicazioni enterprise, incluso il supporto di Smb(Cifs)/Nfs, snapshot, Worm, failover non distruttivo, scalabilità orizzontale, conformità Posix e integrazione con Active directory. Il nostro obiettivo, rimane quello di ridurre i carichi di lavoro IT mediante file system facilmente scalabili e dotati di sistemi di autoprotezione che sono di estrema importanza per la gestione storage di nuova generazione».

CONTINUA A LEGGERE QUESTO ARTICOLO  >

Pagine: 123456

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.