Cybersecurity in azienda? Investire in soluzioni integrate e personalizzate

cybersecurity-aziende-digital-transformation-axitea

Sorveglianza, cybersecurity, analisi. Se da un lato la digital transformation ha accelerato le misure di controllo e sicurezza per le aziende, dall’altro si creano nuove vulnerabilità. La soluzione? Investire in soluzioni integrate e personalizzate. Lo ha spiegato a BiMag Nico Paciello, Marketing & Communication Manager Axitea.

 

In fatto di sorveglianza, cybersecurity e analisi le soluzioni devono essere personalizzate? Quanto è importante per le aziende investire in sicurezza a 360 gradi?

Cybersecurity in azienda? Investire in soluzioni integrate e personalizzate

Nico Paciello, Marketing & Communication Manager Axitea

«Non solo è importante ma è fondamentale investire in sicurezza a 360 gradi. La digitalizzazione ha fatto un salto di qualità e sta accelerando su diverse direttrici. Connettività a banda ultra larga, business intelligence, big data, cloud, IoT, information security, mobile e social business offrono, da una parte, grandissime opportunità ma, dall’altro lato, pongono nuove sfide alla sicurezza e creano ampie vulnerabilità con attacchi sempre più spesso combinati tra universo fisico e cyber. Come i confini e le barriere tra questi due mondi stanno cadendo, anche le soluzioni di sicurezza devono evolvere di pari passo e devono essere sempre più integrate, convergenti, correlate e personalizzate».

 

In che direzione va il piano nazionale di cybersecurity e le soluzioni di sicurezza informatica per le piccole e medie imprese varato dal Governo?

Cybersecurity in azienda? Investire in soluzioni integrate e personalizzate

Investire in soluzioni integrate e personalizzate

«Il piano nazionale evidenzia l’importanza di una corretta gestione del rischio all’interno delle aziende e della pubblica amministrazione, partendo dal consiglio di amministrazione e dal comitato rischi. La trasformazione richiesta non è solo tecnologica ma riguarda la visione e la consapevolezza della sicurezza informatica all’interno di un’organizzazione. Il piano, che sviluppa gli indirizzi strategici già enunciati nel quadro strategico nazionale (QSN), è la risposta all’enorme incremento di attacchi verificatisi negli ultimi anni sui sistemi informatici pubblici e privati. La protezione degli asset informatici, in particolare dei sistemi della Pubblica amministrazione, è diventata, quindi, una priorità per tutti i Paesi. Le nazioni più avanzate hanno ormai spostato su sistemi informatici quasi tutte le funzionalità disponibili ed è diventata, quindi, particolarmente temibile la possibilità che un attacco informatico possa impedire o limitare l’erogazione di servizi importanti per i cittadini».

CONTINUA A LEGGERE QUESTO ARTICOLO  >

Pagine: 12

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.