La digital transformation arriva in farmacia: consulenze social e shop online

 

Il segreto per riuscire a gestire al meglio e in maniera fruttuosa i due ambiti qual è, quindi?

Famiglia Schenardi, Farmacia Serra Genova

La Farmacia Serra ci mette la faccia anche nel web

«Può sembrare banale, ma il segreto è essere se stessi. Così come si è gentili e sorridenti al banco della farmacia, sul web bisogna essere altrettanto disponibili. In fondo se il farmacista decide di avviare una presenza sul web deve tenere presente una cosa: che in questo momento gli sarà chiesto anche, come capita a noi, di fare il customer care delle aziende farmaceutiche. Questo capita soprattutto perchè è più veloce chiedere a noi delucidazioni su un farmaco che non alle aziende farmaceutiche, che si stanno muovendo solo ora e lo stanno facendo con non poche difficoltà».

 

Il mondo della farmacia, quindi, è ancora molto indietro dal punto di vista della rivoluzione digitale?

«Sì e la riprova sta nel fatto che solo nel 2016 siamo stati chiamati a fare un intervento su social e farmacia alla Fiera della farmacia. Nonostante i tanti eventi web in cui siamo stati invitati in quanto esperti che in rete si occupano di salute, solo nel 2016 qualcuno si è accorto che c’è chi tra i farmacisti sta usando il web».

 

E l’interesse c’è stato?

«Sì, ma c’è anche tanto disorientamento di fronte a un’attività, quella digital, che richiede tempo e disponibilità continua (noi rispondiamo alle domande dei nostri follower anche quando la farmacia è chiusa), ma i cui vantaggi non sono così palesi. Tanti colleghi con cui capita di parlare ci chiedono cosa ci guadagniamo nell’essere social».

CONTINUA A LEGGERE QUESTO ARTICOLO  >

Pagine: 1234

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.