Dipendenti motivati con riconoscimento delle competenze: summit a Milano

dipendenti-hr-summit-milano

All’HR director summit dello scorso anno, organizzato da Business International, era emersa una tendenza che vedeva la funzione HR assumere un profilo sempre più social, con i professionisti HR progressivamente più inclini all’utilizzo dei social media nella propria attività professionale.

L’impatto della digital trasformation sulla funzione – così com’è stato confermato da una recente ricerca Cranet del 2015, svolta su 40 Paesi – vede le risorse umane diventate protagoniste di una HR digital evolution aziendale, puntando sia su strumenti digitali che sugli aspetti sociali ossia legati alle persone, in una logica blended, e cioè integrata.

 

DIPENDENTI, DA GOOGLE DIVERSI INVESTIMENTI
Attenzione ai dipendenti: da Google investimenti per il sostengo alle risorse umane

Da Google tanti investimenti per il sostengo alle risorse umane

In questa direzione il punto di riferimento riconosciuto anche da Fortune è Google che ha sposato una logica molto spinta in campo HR caratterizzata da alti investimenti high tech e high touch. La funzione HR è portatrice di una cultura dell’umano, prima che del sociale: per questa ragione può portare un valore aggiunto coniugando high tech con high touch.

Tutto questo è possibile supportando le persone a utilizzare gli strumenti e tutti i “mezzi” utili per far crescere le relazioni senza sostituirsi al contatto reale tra risorsa e azienda e, soprattutto, al contatto diretto tra manager e collaboratore, e infine tra collaboratore e funzione HR.

 

TECNOLOGIE ESSENZIALI PER LA SELEZIONE DELLE RISORSE
Il logo di Hogrefe, editore specializzato in pubblicazioni scientifiche

Il logo di Hogrefe, società di servizi HR specializzata in testing e assessment

La differenza – spiega Elisa Forvi, business development manager & senior consultant di Hogrefe Italia – si può vedere tutti i giorni, ogni volta che come azienda di consulenza HR propone e realizza per i clienti progetti di selezione o valutazione.

Se high tech (in questo caso specifico la fruizione di un questionario o di una batteria di strumenti a distanza online) si combina con high touch, le risorse coinvolte ne riconoscono il valore: il committment si genera naturalmente, svolgendo l’HR un ruolo di attivatore delle energie e delle potenzialità delle risorse.

 

DIPENDENTI CHIEDONO A MANAGER RICONOSCIMENTO DEL PROPRIO LAVORO
Come motivare i dipendenti: European HR directors summit in programma il 23 e 24 novembre a Milano

Lo European HR directors summit è in programma il 23 e 24 novembre a Milano

Per essere engaged – nota Forvi – le persone chiedono al senior management maggiore trasparenza e apertura, feedback e riconoscimento del proprio contributo professionale da parte dei capi diretti, così come prospettive di crescita e consolidamento delle competenze.

Ecco che la funzione HR può cogliere questa opportunità e occuparsi di “contatto” a differenti livelli: contatto con il top management sui temi della cultura aziendale e dei modelli di leadership, contatto con i manager per renderli più confident nel gestire le fasi di performance appraisal e feedback ai collaboratori e contatto con le risorse, richiamando la mission aziendale e aprendo i progetti individuali a un orizzonte di senso aziendale. Di tutto questo si parlerà all’European HR directors summit in programma il 23 e 24 novembre a Milano.

@BusinessPmi

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.