Ecco il socialismo digitale: città di sensori con dati accessibili a tutti

Citta-futuro-EcoSteer

Non più solo vie ed edifici per le nostre città: «La città del domani sarà un universo di sensori in grado di generare flussi di dati o “data stream”, potenzialmente accessibili a tutti i cittadini. Se tutto ciò accadrà, sarà la prima volta che assisteremo a una collisione tra mondo fisico e mondo digitale».

È Elena Pasquali, 52 anni, a immaginare un futuro fatto di sequenze di dati senza soluzione di continuità, ai quali le persone e le aziende potranno accedere e grazie ai quali prolifererà una nuova ondata di app, innescando una nuova economia

 

ALLA “FATTORIA DEGLI UMANI” IL FUTURO DELLA MANIFATTURA

Elena Pasquali e Daniel Grazioli, fondatori di EcoSteer

Elena Pasquali e Daniel Grazioli, fondatori di EcoSteer

Pasquali parla dalla sede avveniristica di H-Farm, la “fabbrica degli umani” (“H” sta per “human”) dell’innovazione nata nel 2005 a pochi chilometri da Venezia e impegnata nell’implementazione dei processi digitali, nell’investimento in imprese innovative e nella formazione, dall’asilo all’università.

Guidata dalla stessa Pasquali, la startup EcoSteer è stata scelta, assieme ad altre quattro, per partecipare al programma “Industry 4.0 Accelerator” lanciato da H-Farm in collaborazione con Cisco: a conclusione del progetto, prevista per il mese di ottobre 2017, le aziende presenteranno a un parterre di investitori, in occasione della “demo night”, progetti di efficientamento dei processi delle imprese manifatturiere.

 

ADDIO AL MURO TRA MONDO FISICO E DIGITALE

informatica di EcoSteer mette a disposizioni grandi quantità di dati generati da sensori e apparati industriali

La piattaforma informatica di EcoSteer mette a disposizioni grandi quantità di dati generati da sensori e apparati industriali

Punto di forza di EcoSteer – presente dal 2012 nel Regno Unito come EcoSteer Limited e in Italia dal 2017, e già impegnata in progetti pilota con Hewlett-Packard Italia – è lo sviluppo di una piattaforma software in grado di rendere accessibili grandi quantità di dati generati da sensori e apparati industriali di ogni tipo.

CONTINUA A LEGGERE QUESTO ARTICOLO  >

Pagine: 12

Bimag QUOTES

1 / 20
2 / 20
3 / 20
4 / 20
5 / 20
6 / 20
7 / 20
8 / 20
9 / 20
10 / 20
11 / 20
12 / 20
13 / 20
14 / 20
15 / 20
16 / 20
17 / 20
18 / 20
19 / 20
20 / 20

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.