Ferrario (LinkedIn): costruite relazioni, troverete lavoro più facilmente

LinkedIn lavoro

Il segreto del successo professionale? Costruire una solida rete di relazioni. Era vero ieri, è verissimo oggi ai tempi di Internet. Lo racconta a BiMag Moreno Ferrario, sales manager di LinkedIn Italia, classe 1974. A 15 anni dalla sua fondazione, il social network dedicato ai professionisti cresce mese dopo mese: nel 2011 la piattaforma aveva due milioni di iscritti in Italia, oggi sono oltre dieci.

I segreti per stare su LinkedIn? Avere un profilo completo e, soprattutto, ingaggiare gli altri professionisti, così da diventare un punto di riferimento per il proprio settore pubblicando – oltre che brevi aggiornamentilong form post.

 

Moreno Ferrario, LinkedIn è appena entrato nel suo 15esimo anno di vita: quali sono gli obiettivi che utenti e aziende devono raggiungere con la loro presenza su questo social media?

Moreno Ferrario, sales manager di LinkedIn Italia

Moreno Ferrario, sales manager di LinkedIn Italia

«15 anni di attività rappresentano un lungo periodo di tempo, nel quale ci siamo impegnati per sviluppare un progetto che ora vogliamo continuare a portare avanti perché sappiamo di avere ancora molto lavoro da fare e siamo sulla strada giusta per raggiungere i nostri obiettivi. Oggi, a livello globale, esistono diverse piattaforme social e ognuna ha scopi e target differenti. La mission di LinkedIn è da sempre quella di creare opportunità economiche per ogni singolo membro della forza lavoro globale, riuscendo a connettere tra loro tutti i quasi tre miliardi di professionisti presenti nel mondo per renderli sempre più produttivi e di successo. Un processo, questo, su cui lavoriamo ogni giorno cercando di ispirare i nostri utenti a sognare in grande, per trovare un lavoro che soddisfi le loro esigenze. Un risultato che possono ottenere iniziando, per esempio, da qualche piccolo e utile consiglio per creare un profilo o una company page aziendale completi e funzionali ai loro obiettivi, per riuscire a essere trovati dai recuiter o ad avere l’opportunità di trovare il talent giusto al momento giusto. Da una parte, quindi, ai più di 500 milioni di professionisti presenti sulla nostra piattaforma potremmo consigliare di assicurarsi di avere una bella foto professionale sul proprio profilo, per avere una possibilità 21 volte superiore alla media di essere notati, o di scrivere un summary completo che li aiuti a descriversi come professionisti nel migliore dei modi, evitando ovviamente di usare le buzzword, o di aggiungere dettagliatamente il proprio percorso formativo scolastico, che permetterebbe loro di essere contattati dai recruiter fino a 17 volte in più rispetto al normale. Per non parlare poi della compilazione delle proprie skill, insieme alla richiesta di recommendation e all’essere attivi nei gruppi di discussione, nel fare networking e molto altro ancora. Ognuna di queste azioni, infatti, li aiuterebbe ad aumentare la loro visibilità sulla piattaforma, permettendogli di avere più possibilità di essere selezionati per una nuova opportunità professionale».

CONTINUA A LEGGERE QUESTO ARTICOLO  >

Pagine: 1234

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.