Il lavoro più diffuso a Milano? L’impiegato (seguito da casalinghe e studenti)

impiegato-pensionati-milano-anagrafe-lavoro

Per la prima volta, a Milano gli impiegati superano i pensionati. A rivelarlo è il report annuale degli uffici statistici e dell’Anagrafe della capoluogo lombardo.

 

PIÙ IMPIEGATI E MENO PENSIONATI A MILANO

Il lavoro più diffuso a Milano? L’impiegato (seguito da casalinghe e studenti)

Il lavoro più diffuso a Milano? L’impiegato

Il sorpasso degli impiegati sui pensionati. L’aumento delle unioni civili e delle convivenze di fatto. La conferma di Hu, Mohamed e Chen tra i cognomi più diffusi tra i nuovi nati a Milano. È questa la fotografia che emerge dai dati del confronto tra il 2016 e il 2017. L’anno che si è da poco concluso, dunque, vede gli impiegati strappare ai pensionati il primo gradino del podio nella classifica delle professioni più diffuse in città. Con le donne in prima fila: 116.668 impiegate contro 116.650 pensionate (nel 2016 il rapporto era inverso: 122.352 pensionate contro 111.692 impiegate). Tra gli uomini si contano, invece, 92.658 impiegati contro 89.731 pensionati (nel 2016 era l’inverso, 95.748 in pensione contro 87.678 impiegati). Si confermano al terzo posto le casalinghe tra le donne (105.617 nel 2017, 107.946 nel 2016) e gli studenti tra gli uomini (86.445 nel 2017, 84.412 nel 2016).

 

UNA MILANO SEMPRE PIÙ MULTICULTURALE

L’Anagrafe cittadina rivela anche una Milano sempre più multiculturale e dinamica. Tra i cognomi più diffusi negli ultimi due anni occupano saldamente le prime posizioni Hu, Mohamed, Chen, seguiti da Ibrahim che supera Zhou, Ahmed e Rossi. Confermati tra le prime scelte di mamma e papà per i loro figli i nomi di Leonardo e Sofia, seguiti da Alessandro e Giulia. Riccardo e Alice soffiano, invece, il terzo posto a Francesco e Beatrice.

CONTINUA A LEGGERE QUESTO ARTICOLO  >

Pagine: 12

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.