Il regalo più bello? Un giorno di ferie. Così Dioma festeggia mezzo secolo

dioma-azienda-ferie-dipendenti-

Il regalo più bello per i dipendenti? Un giorno di ferie retribuito. Così Dioma (azienda vicentina attiva nella progettazione, nella costruzione e nello stampaggio di materie plastiche) festeggia mezzo secolo di attività.

 

UN GIORNO DI FERIE IN REGALO AI DIPENDENTI

Il regalo più bello? Un giorno di ferie. Così Dioma festeggia mezzo secolo

Il regalo più bello? Un giorno di ferie retribuito

«Abbiamo chiuso il 2016 – racconta a Il Gazzettino Cristina De Rosso , titolare Dioma – con un fatturato che tende ai quattro milioni, negli ultimi due anni i dipendenti sono cresciuti di una decina di unità. Così per il 50esimo abbiamo deciso di regalare ai collaboratori non un ororogio, ma del tempo.

Il 7 aprile è stato un giorno di vacanza retribuita per i dipendenti Dioma, importante perché le loro famiglie sono invitate a vedere dove il padre, o la madre, o il figlio passano buona parte del loro tempo, capendo perché talvolta tornano a casa felici, preoccupati o magari anche arrabbiati». Un regalo particolare ai colleghi di un’azienda che mette le risorse umane al centro: per l’occasione lavoratori, dirigenti e famiglie, hanno pranzato insieme in azienda, con la possibilità di visitare anche i reparti di produzione.

 

DIOMA FESTEGGIA MEZZO SECOLO

Il regalo più bello? Un giorno di ferie. Così Dioma festeggia mezzo secolo

Dioma festeggia mezzo secolo

Dipendenti al centro dell’azienda per la Dioma oggi, dipendenti al centro dell’azienda ieri.

Due anni fa, infatti, Leonardo Martini, il titolare dell’impresa scomparso prematuramente per un tumore, lasciò in eredità l’azienda a Cristina De Rosso, al tempo dipendente amministrativa. Dioma è attiva soprattuto nel settore dell’automotive (realizza cruscotti e altre parti per i maggiori marchi di autoveicoli nel mondo). «L’automotive rappresenta il 60% del nostro business, il 30% è l’export – spiega la De Rosso -. Siamo una classica azienda del nord est, avendo sviluppato l’esperienza nell’auto ci stiamo dedicando ora anche ad altri settori, vedi gli elettrodomestici. Stiamo uscendo bene dagli anni della crisi economica. Stiamo collaborando con il mondo universitario e sviluppando corsi formativi interni per far crescere le competenze della squadra, oltre ad avviarci a percorsi di qualità e certificazione che ci daranno ancora più slancio nell’esportare».

@82valentinas

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.