Italiani discriminati dagli inglesi: siete studenti napoletani o siciliani?

questionario-italiani-inghilterra

Italiani, italiani napoletani oppure italiani siciliani? Arriva dalle scuole dell’Inghilterra e del Galles la precisazione richiesta nei moduli online. È dovuto intervenire presso il ministero degli Esteri, il Foreign Office, l’ambasciatore italiano nel Regno Unito, Pasquale Terracciano: «Siamo uniti dal 1861», ha commentato all’agenzia di stampa Ansa la notizia, lanciata dalla Stampa.

 

ITALIANI DISCRIMINATI, FOREIGN OFFICE IN DIFFICOLTÀ
Italiani discriminati nel Regno Uniti: corsa ai ripari del Foreign Office

Italiani discriminati nel Regno Unito: corsa ai ripari del Foreign Office

Corsa ai ripari per il Foreign Office che ha promesso la cancellazione dei moduli incriminati etichettati dalla nostra diplomazia come «involontariamente discriminatori, oltre che offensivi per i meridionali».

A breve dovrebbero arrivare le scuse scritte dopo la nota di protesta di Terracciano. Ma, come accade in questi casi, la polemica monta: «Si tratta di iniziative locali motivate probabilmente dall’intenzione d’identificare inesistenti esigenze linguistiche particolari», ha detto Terracciano. Per poi aggiungere: «Ma di buone intenzioni è lastricata la strada dell’inferno», soprattutto quando si parla degli immigrati italiani «con una visione tardo ottocentesca».

 

FUOCO INCROCIATO SULLA BREXIT
Italiani sotto attacco nel Regno Unito di Theresa May

Il premier inglese Theresa May

È Brexit, dunque, intesa come allontanamento del Regno Unito anche nei riguardi dell’Italia. Un allontanamento non indolore.

Notizia di queste ore l’invio da parte del partito laburista di 170 domande rivolte al premier Theresa May, determinata ad avviare la separazione dall’Unione europea entro il mese di marzo del 2017. Un Regno Unito sempre più disorientato.

@filippo_poletti

Bimag QUOTES

1 / 20
2 / 20
3 / 20
4 / 20
5 / 20
6 / 20
7 / 20
8 / 20
9 / 20
10 / 20
11 / 20
12 / 20
13 / 20
14 / 20
15 / 20
16 / 20
17 / 20
18 / 20
19 / 20
20 / 20

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.