Italy’s got talent, anche nell’architettura. Albano star in Iran

La geometria immportale di piazza San Marco a Venezia

La geometria immportale di piazza San Marco a Venezia

«Sono professionalmente giovane e non vorrei a 45 anni considerare i lavori in una definizione di carriera ma piccole tappe di una passione nata da adolescente, accanto a mio padre che per hobby lavorava a traforo e io seguivo i suoi gesti e ascoltavo i suoi silenzi. Il disegno a cui sono più affezionato è stato il primo. Avevo 12 anni. Un piccolo campanile di Venezia realizzato poi a traforo da portare a scuola. Ero felice e intuì che nella vita avrei dato corso alla mia passione».

 

Com’è cambiato dal suo punto di vista il mondo del design da quando lei ha iniziato a lavorare in questo settore?

Salone del mobile, evento internazionale a Milano (Nino Galimberti)

Salone del mobile, evento internazionale a Milano (Nino Galimberti)

«Direi che si è evoluta la figura del designer in modo radicale a seguito delle connessioni globali. Sono aumentate le autoproduzioni e si sono ridimensionate le intermediazioni commerciali. Vince sempre di più la reattività del mercato. Non si progetta, ma si disegna l’attualità. La mia prima uscita pubblica da designer fu il Salone satellite di Milano del 1999, un evento all’interno del Salone del mobile di allora, ed era l’unica vetrina in Italia con visibilità internazionale. Oggi penso che ci siano molte opportunità per avere una visibilità di questo tipo, ma occorre ancora di più avere credibilità e reputazione realizzativa».

 

Cosa intende?
«La cultura del progetto ha dei tempi di formazione e degli spazi che bisogna accettare. La creatività, invece, è l’azione di un processo non di un momento. Rimane sempre vivo un concetto fondamentale ovvero che l’architetto lo fa la committenza e il designer il prodotto venduto».

CONTINUA A LEGGERE QUESTO ARTICOLO  >

Pagine: 123456

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.