Kijiji scommette su Sendabox, logistica made in Italy


Quando si parla di eCommerce si pensa sempre a società come Booking o Amazon e a quanti acquisti si possono fare o a quale sia il valore di un mercato che, ormai, nel nostro paese ha superato i 20 miliardi di euro di fatturato. Ma la vera chiave di volta di questo settore, negli ultimi mesi, è stata l’evoluzione della logistica. Un mercato decisamente florido e in espansione che, in Italia, oggi da lavoro a circa un milione di persone per una capitalizzazione molto vicina ai tre miliardi di euro con una media di circa 12 milioni di consegne al mese su tutto il territorio nazionale.

 

federico-pozzi-chiesa-sendabox

Federico Pozzi Chiesa è CEO e founder di Sendabox

Un segmento nel quale, in questi anni, si sono inseriti anche veri e propri fiori all’occhiello di quel rivoluzionario made in Italy moderno che si basa sul mondo delle startup. Tra queste, indubbiamente, troviamo anche Sendabox.

La giovane impresa di casa nostra, leader nel settore della logistica 4.0 e low cost, che, proprio in questi giorni e dopo un anno di crescita al di sopra delle aspettative, con 1,3 milioni di euro di fatturato e un aumento del 36% rispetto al 2015, ha stretto un’alleanza strategica con Kijiji.it per le spedizioni dei prodotti messi in vendita tramite il portale online controllato da eBay, che ogni giorno conta oltre 15 mila nuovi annunci.

Un accordo molto importante per la crescita dell’innovativa azienda milanese, di cui abbiamo voluto comprendere meglio le ragioni e le caratteristiche insieme al CEO e founder, Federico Pozzi Chiesa, che ci ha spiegato anche quali saranno i prossimi passi per lo sviluppo del suo business in questo 2017.

CONTINUA A LEGGERE QUESTO ARTICOLO  >

Pagine: 123456

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.