Mobile learning: l’inglese si studia nella tratta lavoro-casa

mobile-learning-inglese

A fine giornata, di ritorno dall’ufficio. Smartphone e tablet cambiano le abitudini di studio della lingua straniera per eccellenza, l’inglese: la metà degli italiani sceglie di studiarla una volta finito di lavorare, nella tratta che li separa da casa. Lo rivela lo studio realizzato dall’accademia ABA English tra oltre 5 mila allievi di cinque paesi tra cui l’Italia.

 

LARGO AL MOBILE LEARNING
Lo studio della lingua è fatto anche durante la tratta ufficio-casa

Lo studio della lingua è fatto anche nella tratta ufficio-casa

Lo studio a fine giornata è fatto, oltre che durante il tragitto di ritorno a casa (27%), prima di andare a letto (22%).

Il nuovo modello di apprendimento online, potenziato con il cosiddetto m-learning (l’apprendimento fatto tramite dispositivo mobile), permette agli italiani di trovare nuovi momenti per lo studio della lingua.

C’è chi la studia durante le pause dal lavoro (22%), chi la mattina prima di uscire di casa (14%) e chi durante il tragitto verso l’ufficio (7%).

 

STUDIO A PICCOLE DOSI CON SMARTPHONE E TABLET
Sempre più smartphone sui mezzi pubblici di Milano e del resto d'Italia (NewPress)

Sempre più smartphone sui mezzi pubblici di Milano e del resto d’Italia (NewPress)

Tutto merito – spiega ABA, promotrice di un’app unica nel panorama dei corsi di lingua online – dell’uso di dispositivi mobili come smartphone e tablet. La possibilità di avere un telefono a portata di mano in qualsiasi occasione ha aperto la strada anche a nuovi ritmi di apprendimento: successo per le piccole sessioni in cui si approfitta per imparare l’inglese.

Il 70% degli italiani ritiene che il metodo più efficace per imparare una lingua sia combinare computer e smartphone, mentre solo una minoranza preferisce studiare esclusivamente attraverso computer (18%) o mobile (13%).

 

LEZIONI QUOTIDIANE IL SEGRETO DELL’APPRENDIMENTO
Maria Perillo, chief learning officer di ABA English

Maria Perillo, chief learning officer di ABA English

«L’apprendimento online offre molti vantaggi – spiega Maria Perillo, chief learning officer di ABA English –, ma il più importante è senza dubbio la possibilità per qualsiasi studente di adattare lo studio ai propri ritmi quotidiani».

Questo facilita lo sviluppo e l’adozione da parte degli studenti di abitudini di studio diverse, che ABA ha battezzato “#ABAMoment”, momenti di varia durata che si dedicano all’apprendimento dell’inglese: «È dimostrato che è più facile assimilare una lingua in dosi piccole e costanti, piuttosto che dedicare molte ore al giorno allo studio ma solo sporadicamente».

@filippo_poletti

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.