Nel Milanese il condominio diventa low cost: zero spese con Milano4You

segrate-milano4you-milano-smart-city

Circa 800 abitazioni, 5.500 metri quadrati per gli esercizi commerciali, quattro mila metri quadrati per gli uffici, un complesso di senior apartments, uno sporting center e un centro culturale. A Segrate, piccolo comune alle porte di Milano, nasce un modello di città innovativo, capace di integrare servizi, strutture e spazi pubblici con innovazione e tecnologie energetiche improntate alla sostenibilità. Si tratta di Milano4You, la prima smart city italiana. Il valore complessivo del progetto è di circa 200milioni di euro. «Non esiste in Italia un progetto di smart district costruito da zero. Questa è la prima città nativa digitale, in cui la tecnologia è discreta e pensata come un’estensione dei sensi». A raccontarlo a BiMag è Angelo Turi, amministratore R.E.D. srl e responsabile del progetto Milano4You.

 

Dottor Turi, zero spese condominiali per Milano4You. Com’è possibile ridurre al minimo i costi di gestione immobiliari?

Nel milanese il condominio diventa low cost: zero spese con Milano4You

Angelo Turi, responsabile del progetto Milano4You

«Il progetto di smart city Milano4You si basa su un approccio multidisciplinare che prevede una progettazione integrata, realizzata da diversi team (urban design, energy e digital). Non esiste un’unica tecnologia che possa ottenere, da sola, il risultato di minimizzare i costi di gestione ma riteniamo che ci si possa arrivare attraverso il mix di soluzioni che proponiamo. Crediamo, infatti, che con il modello che abbiamo definito con il Politecnico di Milano si possa giungere a uno sviluppo urbanistico ad alta efficienza energetica e con elevate qualità di comfort ambientale, che consenta un concreto risparmio energetico in edilizia grazie a involucri edilizi con elevate prestazioni termo isolanti, impianti termici ed elettrici energeticamente efficienti e sostenibili, ottimizzazione delle caratteristiche morfologiche e architettoniche dell’orientamento degli edifici, sfruttamento delle fonti energetiche rinnovabili e sistemi di accumulo energetico delocalizzati».

CONTINUA A LEGGERE QUESTO ARTICOLO  >

Pagine: 123

Bimag QUOTES

1 / 20
2 / 20
3 / 20
4 / 20
5 / 20
6 / 20
7 / 20
8 / 20
9 / 20
10 / 20
11 / 20
12 / 20
13 / 20
14 / 20
15 / 20
16 / 20
17 / 20
18 / 20
19 / 20
20 / 20

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.