Nel Milanese il condominio diventa low cost: zero spese con Milano4You

 

Innovazione e sostenibilità alle porte di Milano.

«L’infrastruttura digitale di cui sarà dotata Milano4You consentirà di implementare un avanzato sistema di controllo adattivo-predittivo, in grado di effettuare un servizio di dispacciamento energetico a livello locale, ottimizzando le prestazioni globali e sfruttando le potenzialità di comunicazione delle moderne smart grid. Riteniamo, infine, che la piattaforma di gestione e valorizzazione dei dati che stiamo realizzando con i nostri partner consentirà di estrarre valore, che in quota parte sarà destinata all’abbattimento ulteriore dei costi di gestione».

 

In un momento di difficoltà del mattone, il milanese vedrà sorgere 90mila di metri quadrati edificati. Non è un azzardo?

Nel milanese il condominio diventa low cost: zero spese con Milano4You

Milano4You è la prima smart city italiana

«Pensando a questo progetto, che rimane, è bene dirlo, un’iniziativa immobiliare unica nel suo genere, abbiamo prima riflettuto sulla situazione immobiliare per come la conosciamo da 40 o 50 anni a questa parte. E abbiamo visto come, negli anni, un certo tipo di offerta in questo settore non sia mai cambiata. Ci siamo chiesti allora come fosse possibile, all’interno di scenari in continua e costante evoluzione e mutamento, che il settore immobiliare non fosse mai cambiato. È in crisi il settore immobiliare oppure è in crisi un certo tipo di prodotto immobiliare? Pensiamo che ci sia una domanda che ricerca un contesto di servizi e che non trova un’offerta coerente. E con questo convincimento abbiamo iniziare a pensare al prodotto immobiliare del futuro, un prodotto in cui la tecnologia migliori la qualità della vita e, al tempo stesso, riduca il costo della vita. Proviamo a pensare a Milano2, una grande operazione per quei tempi: negli anni della sua nascita, Milano2 era stata pensata affinché ogni famiglia avesse a disposizione un box auto per ciascun componente: quattro persone, quattro box. Oggi, forse, non ce lo possiamo più permettere: per una famiglia questo significherebbe costi di gestione insostenibili tra manutenzione, assicurazioni, bolli di circolazioni, carburante: le famiglie contemporanee hanno una, forse due automobili, e usano il car sharing, meglio se elettrico. Noi forniremo questo tipo di servizi, utili tecnologicamente ed economicamente».

CONTINUA A LEGGERE QUESTO ARTICOLO  >

Pagine: 123

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.