Onorato Armatori senza rivali in mare. CFO ruolo chiave della crescita

 

Quali sono le caratteristiche di questo progetto nato nel 2015?

Dal 2015 Tirrenia fa parte del gruppo Onorato Armatori assieme a Moby

Dal 2015 Tirrenia fa parte del gruppo Onorato Armatori assieme a Moby

«A seguito dell’acquisizione di Cin Tirrenia e di una quota di minoranza della Moby, avvenute a luglio 2015, è stato rifinanziato l’indebitamento dell’intero gruppo Onorato Armatori (operazione chiusa l’11 febbraio 2016): è stato fatto attraverso la contestuale emissione di un prestito obbligazionario inaugurale di 300 milioni di euro sui mercati internazionali e attraverso la concessione di un prestito bancario sindacato di 260 milioni, di cui 200 milioni di linea term loan e 60 milioni di revolving credit facility».

 

Che ruolo ha avuto il CFO?

«In qualità di CFO, dopo aver ideato la struttura dell’operazione, ho gestito la selezione delle banche partner e coordinato l’esecuzione dell’intero progetto sino al closing, a stretto contatto con il vertice aziendale. L’operazione è stata seguita internamente in tutte le fasi da un gruppo di lavoro molto ristretto, con in testa la funzione finanza».

 

Quali obiettivi ha raggiunto la Onorato Armatori?

Unicredit tra i finanziatori del gruppo Onorato Armatori (NewPress)

Unicredit tra i finanziatori del gruppo Onorato Armatori (NewPress)

«Diversi, sia strategici che operativi. Ne cito tre: 1) l’apertura di un canale di finanziamento ulteriore, rappresentato dagli investitori istituzionali, complementare rispetto a quello bancario e in prospettiva riutilizzabile più facilmente con un bond già quotato; 2) la razionalizzazione della struttura e delle condizioni del debito complessivo del gruppo (sono stati rifinanziati in capo a una unica società cinque contratti preesistenti con tre società diverse, aventi tutti condizioni differenti, essendo nati in epoche diverse); 3) la riduzione degli oneri finanziari complessivi e il miglioramento del profilo di liquidità attuale e prospettico del gruppo».

CONTINUA A LEGGERE QUESTO ARTICOLO  >

Pagine: 123

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.