Valentina Tosi in Quora: ecco la risposta rosa (per l’Italia) del social network delle domande di qualità

 

Quali sono gli obiettivi dell’azienda per i prossimi mesi a livello globale e in Italia?
«In Italia, al momento siamo focalizzati sulla crescita e l’espansione di Quora, ci preme che vi siano contenuti di qualità sul maggior numero di argomenti. Siamo attenti alle preferenze degli italiani in termini di contenuti e alle tendenze culturali del nostro paese. Stiamo valutando collaborazioni ed eventi e abbiamo già avuto il piacere di collaborare con Unicredit StartLab, StartupGrind Milano, Mashable Social Media Day, l’AppShow e siamo tra i partner ufficiali del TEDx Youth di Bologna, che si terrà a febbraio. Nei prossimi mesi ci piacerebbe introdurre Quora alle università per proporlo come uno strumento utile e valido per l’apprendimento e la condivisione. Inoltre, vorremmo far conoscere Quora in Italiano a sempre più esperti ed influencer in ogni campo, che condividano il piacere di diffondere le loro conoscenze».

 

quora-1

Quora ha 200 milioni di utenti unici attivi in tutto il mondo

Come si sviluppa il vostro modello di business e come puó interagire con le aziende?
«In gemrale, nella versione inglese, abbiamo introdotto di recente le inserzioni pubblicitarie. Il nostro modello di business si basa sull’advertising mirato. Ad esempio, se sto chiedendo dove posso trovare corsi per programmatori, accanto alla risposta potrebbero comparire pubblicità di piattaforme di corsi online. Quindi sostanzialmente le aziende pagano per poter avere inserzioni pubblicitarie associate alle domande su Quora, relazionate ad argomenti specifici. Non avremo questo modello su Quora in italiano per lungo tempo, perché al momento il nostro obiettivo è quello di migliorare la qualità e i contenuti della piattaforma e soprattutto renderlo utile a tutti».

CONTINUA A LEGGERE QUESTO ARTICOLO  >

Pagine: 12345

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.