Sanpellegrino lancia la Sharing Factory: al centro le persone e il territorio

sanpellegrino-acqua-levissima-sharing-factory

Un nuovo business e un innovativo modo di fare impresa che mette al centro le persone e il territorio, in modo da creare un valore condiviso. Sanpellegrino lancia la Sharing Factory dell’acqua minerale Levissima, dove ascolto e coinvolgimento dei dipendenti e della comunità locale sono il filo conduttore che guida le strategie aziendali.

 

SANPELLEGRINO LANCIA LA SHARING FACTORY

Grazie a un investimento pari a 30 milioni di euro nei prossimi anni, lo stabilimento rinnovato è concepito per elevare le performance ambientali, fornire ai lavoratori spazi più confortevoli, migliorare la conoscenza sulla risorsa acqua e contribuire a valorizzare la vocazione turistica del territorio.

 

PERSONE E TERRITORIO AL CENTRO

Sanpellegrino lancia la Sharing Factory: al centro le persone e il territorio

Sanpellegrino lancia la Sharing Factory

Migliorare la qualità del lavoro, far fiorire una logistica sostenibile e promuovere un turismo di comunità: è questo, infatti, l’obiettivo della Sharing Factory. Il rinnovamento dello stabilimento di imbottigliamento di Cepina, in Valtellina, prevede di ridisegnare tutti gli spazi della fabbrica, in modo da assicurare un ulteriore miglioramento della performance ambientale attraverso l’innovazione tecnologica, ma soprattutto uno spazio di lavoro funzionale, accogliente e a misura d’uomo per i lavoratori dello stabilimento. Alcune aree sono aperte e polifunzionali, in modo da poter ospitare un’interazione più profonda con i ricercatori dell’università, vere e proprie figure di divulgazione della conoscenza sull’acqua e la montagna, con la comunità, con i turisti che il parco nazionale e le altre attrattive del territorio richiamano ogni anno.

 

UN NUOVO MODO DI FARE IMPRESA

«La Sharing Factory di Levissima – afferma Federico Sarzi Braga, presidente e amministratore delegato di Sanpellegrino – è il frutto di un percorso di ascolto e collaborazione che ha radici nel nostro modo di fare impresa, ma inaugura una fase nuova. Da sempre lavoriamo in sinergia con le comunità in cui operiamo perché quella che portiamo alle persone è una risorsa unica, frutto del territorio di origine e non delocalizzabile. Non a caso, proprio in Valtellina da oltre dieci anni sosteniamo l’università di Milano nello studio dell’ambiente da cui nasce Levissima e dei ghiacciai e siamo al fianco del parco nazionale dello Stelvio per tutelare l’ambiente in maniera intelligente e produttiva».

@82valentinas

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.