Brexit dietrofront, Carlo e Camilla cercano partnership in Italia

A Napoli la duchessa di Cornovaglia è attesa a La Gloriette, una villa confiscata alla mafia, oggi affidata alla cooperativa femminile Orsa Maggiore, presieduta da Angelica Viola, che lavora con ragazzi disabili per la loro integrazione ed inclusione. Nel capoluogo partenopeo incontra, tra gli altri, anche Maurizio Marinella, il re delle cravatte, che ha già selezionato alcuni modelli da far scegliere a Camilla per un regalo a Carlo.

La coppia reale, poi, incontra a Roma papa Francesco e il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Al primogenito di Elisabetta piace l’Italia: per il principe Carlo si tratta della diciannovesima visita nello Stivale, la terza presso la Santa Sede (per la duchessa di Cornovaglia, invece, quella in Vaticano è la prima visita).

 

BREXIT RETROFRONT: ITALIA E UK VICINE

Brexit, dunque, retrofront: Italia e Gran Bretagna sono vicine. I rapporto tra i due Paesi sono ancora amichevoli, commerciali e diplomatici (e fanno riferimento a legami storici e già solidissimi). Il viaggio di Carlo e Camilla ne è la riprova. I reali inglesi hanno annunciato il tour italiano con un tweet sul profilo Clarencehouse.

«Just announced: The Prince of Wales and The Duchess of Cornwall will visit Romania, Italy, The Holy See and Austria». La visita in Italia della coppia reale inglese, infatti, fa parte di un ampio tour europeo che inizia il 29 marzo dalla Romania, per concludersi in Austria.

@82valentinas

TORNA INDIETRO  >

Pagine: 12

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.