Il faro di Ground Zero illumina Firenze: Ponte Vecchio diventa arte

firenze-festival-luci-faro-ground-zero-ponte-vecchio-

Il faro di Ground Zero illumina Firenze: il faro più potente del mondo, lo stesso tipo usato per ricreare il fascio di luce delle torri gemelle di New York, accende la città di Dante a festa per il festival delle luci.

 

IL FARO DI GROUND ZERO ILLUMINA FIRENZE
Il faro di Ground Zero illumina Firenze: Ponte Vecchio diventa arte

Con F-Light, Ponte Vecchio diventa un’opera d’arte

Un Natale di luci, dunque, per la città viola: fino all’8 gennaio 2017 torna F-Light, l’evento sparso in oltre 15 location di Firenze con video-mapping, proiezioni, giochi di luce, attività educative e incontri.

Per l’occasione, Ponte Vecchio diventa un’opera d’arte e si trasforma in un museo a cielo aperto: sulla sua superficie va in scena un videomapping artistico, dedicato alla rappresentazione e al significato della luce nella storia dell’arte, in pittura, nei metalli, nei gioielli, nelle vetrate. Da Taddeo Gaddi a Raffaello, da Caravaggio a Van Gogh, da Giacomo Balla a Emile Nolde, da Andy Warhol a Dan Flavin: una carrellata di immagini simbolo della storia dell’arte.

 

IL FARO DI LUCE PIÙ POTENTE AL MONDO
Il faro di Ground Zero illumina Firenze: Ponte Vecchio diventa arte

Il faro di Ground Zero illumina Firenze

Dal Forte Belvedere si staglia contro il cielo il fascio di luce del Ramses II, la più potente apparecchiatura di illuminazione a testa mobile del mondo.

Un albero della vita, una colonna senza fine luminosa, proiettata verso l’alto. Un ascensore luminoso che mette in collegamento terra e cielo. Il faro più potente del mondo è dello stesso tipo usato per le torri gemelle a Ground Zero.

 

PONTE VECCHIO DIVENTA OPERA D’ARTE
Il faro di Ground Zero illumina Firenze: Ponte Vecchio diventa arte

Fino all’8 gennaio 2017 Firenze si accende con il festival F-Light

Luci, dunque, dal Duomo a piazza della Signoria, da palazzo Vecchio a piazza della Repubblica. Firenze ricorda anche i 50 anni dall’alluvione del novembre 1966: da piazzale Michelangelo un grande faro illumina la facciata della Biblioteca Nazionale, luogo simbolo della cultura della città, in ricordo di quello che avvenne in quell’autunno fatale. Le linee elettriche cittadine saltarono: in piazzale Michelangelo furono accesi dei grandi fari che permisero ai volontari di condurre le operazioni di soccorso ai beni conservati presso la biblioteca.

@82valentinas

 

Bimag QUOTES

1 / 20
2 / 20
3 / 20
4 / 20
5 / 20
6 / 20
7 / 20
8 / 20
9 / 20
10 / 20
11 / 20
12 / 20
13 / 20
14 / 20
15 / 20
16 / 20
17 / 20
18 / 20
19 / 20
20 / 20

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.