silvio berlusconi

Dall’onnipresente Berlusconi all’invisibile Yonghong Li, il Milan rivoluziona la parola presidente

di Dario Grossi

Da Silvio Berlusconi a Yonghong Li. Due personalità che come approccio gestionale non potrebbero essere più distanti. Al Milan, in pochi mesi, sembra essere trascorso un secolo.    PRESENTE E ATTIVO IL CAVALIERE, MENO INVASIVO L’APPROCCIO CINESE Se quella del Cavaliere, nonostante i molteplici impegni, è quasi sempre stata una presenza particolarmente calda e attiva,...